Spiagge a Gallipoli

Gallipoli, città bella, detta anche la Perla dello Ionio, è ritenuta da molti uno dei luoghi di mare più caratteristici di tutto il Salento, grazie anche alle sue splendide spiagge.

Il mare e la costa circostante sono caratterizzate sopratutto da spiagge di sabbia fine e dorata, acqua limpida e cristallina, dune, boschi, macchia mediterranea.

Molti tratti di mare sono tuttora incontaminati. Fare il bagno o prendere il sole su una delle tante spiagge di Gallipoli è un’esperienza irripetibile; i turisti che arrivano in estate per la prima volta a Gallipoli si innamorano della bellezza dei luoghi e continuano a tornare a ogni anno per le vacanze.

Diverse le spiagge libere a Gallipoli, oltre che i lidi attrezzati presenti in ogni punto della costa.

Le spiagge di Gallipoli sono dette anche i Caraibi dello Ionio, giacchè con la loro bellezza sembrano in tutto e per tutto un paradiso naturale dove si respira ancora il fascino selvaggio della natura incontaminata.

Alcune zone sono caratterizzate da ampie distese di macchia mediterranea che si alternano a pinete di pini d’aleppo.

Partendo dal litorale sud gallipolino, si trovano splendidi angoli di paradiso, tra cui Punta della Suina, una zona dove la natura incontaminata si sposa con un mare che nulla ha da invidiare ai paradisi tropicali più belli.

L’acqua trasparente e il colore del mare sono qualcosa di eccezionale; il lido è composto da due piccole spiaggette sovrastate da scogli dove ci si può tranquillamente rilassare prendendo il sole o facendo il bagno. C’è sia la spiaggia libera, sia la spiaggia attrezzata.

Luogo ideale per immergersi nelle splendide acque marine soprattutto quando soffia la tramontana ed altrove il mare è mosso.

Sempre nella nella zona meridionale (Baia del Pizzo) la costa si configura in una baia frastagliata e a tratti sabbiosa, intervallata da basse scogliere.

Non a caso questo tratto di mare è inglobato, proprio per la sua bellezza a tratti selvaggia, nel Parco Naturale Isola di Sant’Andrea – litorale di Punta Pizzo.

Fanno da contorno al mare incontaminato numerose pinete e macchie mediterranee composte da lentischio, timo, rosmarino e bellissime orchidee endemiche.

A Torre del Pizzo si erge un’ antica torre (da cui il posto prende il nome) che fa da sfondo ad un paesaggio incantevole, caratterizzato da una spiaggia prevalentemente sabbiosa.

Quando soffia lo scirocco e in tutte le altre spiagge circostanti c’è il mare mosso, a Punta Pizzo si può fare tranquillamente il bagno perchè qui le onde del mare sono praticamente impercettibili, simulando quasi un effetto piscina.

Risalendo verso nord dalle spiagge gallipoline della baia del Pizzo, si incontrano le spiagge di Baia Verde, contornate da piccole dune con sprazzi di verde e contraddistinte da un ampio litorale facilmente accessibile che si distende per due chilometri circa sul Lungomare Lido San Giovanni.

Il mare è incantevole, con acqua chiare e straordinariamente cristalline, dai riflessi verdi e turchesi.

Proseguendo si incontra Lido San Giovanni, tratto di mare con fondali bassi e sabbiosi.

purita-small

Risalendo ancora e giungendo nella città vecchia, si può approdare nel Seno della Purità, piccolo lido sabbioso di fronte al quale si trova l’Isola di Sant’Andrea con il suggestivo Faro.

La spiaggia libera di Gallipoli detta Purità, è un’ insenatura sabbiosa di circa 500 metri con una vista mozzafiato. Per accedere alla Purità bisogna scendere da un vicoletto che costeggia le antiche mura della città vecchia (Gallipoli vecchia).

Risalendo verso il centro di Gallipoli, prosegue il litorale che costeggia Lungomare Galilei, le cui coste sono caratterizzate da scogli, che in alcuni punti, si presentano a circa 3 metri sopra il livello del mare.